Neuroma di Morton

28.04.2021

In caso di insuccesso da parte dell’approccio conservativo, potrà essere considerato un intervento chirurgico.
Le tecniche chirurgiche normalmente adottate sono due:

  • Tecnica mini invasiva: con la tecnica mini invasiva si eseguono due piccole incisioni, di circa 4 mm ciascuna (Figura 2). Sotto il controllo di un endoscopio (cioè di una telecamera del diametro di 2,4 mm) si libera il neuroma da un legamento che sta sopra di esso. In altre parole il neuroma non viene rimosso ma semplicemente liberato, avendo quindi maggior spazio per muoversi e di conseguenza causando meno dolore. È importante tuttavia sottolineare che questa tecnica chirurgica è indicata solo quando le dimensioni del neuroma non superino i 10mm.

Figura 2

  • Tecnica a “cielo aperto”: si tratta del classico intervento, eseguito attraverso una incisione di circa 3 cm (Figura 3) attraverso la quale il neuroma viene asportato. In altre parole il nervo, da cui il neuroma origina, viene tagliato subito sopra e subito sotto il neuroma (Figura 4) e quindi asportato per eseguire l’esame istologico. La conseguenza inevitabile di questo intervento chirurgico è la perdita della sensibilità della pelle tra le due dita a cui il nervo donava la sensibilità. Uno dei rischi dell’intervento e che dalla porzione del nervo tagliato, possono ancora espandersi delle fibre nervose creando un altro neuroma che potrebbe essere (benché raramente) ancora più doloroso del neuroma originario. L’incisione chirurgica è generalmente eseguita al dorso del piede per ridurre rischi di una cicatrice dolorosa rispetto a quando il taglio è fatto alla pianta del piede

Figura 3

Figura 4

 

Queste tecniche terapeutiche sono proposte dai chirurghi del team del piede.

Team del piede
Dr. Andrea Ferrero
Dr. Stefano Lafranchi
Dr. Markus Müller

A proposito di

Dr. med. Andrea Ferrero

Specialista in Chirurgia ortopedica e Traumatologia dell'apparato locomotore, membro FMH

Dr. med. Stefano Lafranchi

Specialista in Chirurgia ortopedica e Traumatologia dell’apparato locomotore, membro FMH

Dr. med. Markus Müller

Specialista in Chirurgia ortopedica e Traumatologia dell’apparato locomotore, membro FMH