Chirurgia plastica, estetica e ricostruttiva

Lo scopo della chirurgia plastica è quello di correggere le parti del corpo che presentano anomalie rispetto alla normalità anatomica.

Chirurgia plastica

L'obiettivo della chirurgia plastica è correggere le parti del corpo che sono anormali rispetto alla normalità anatomica. Poiché la chirurgia plastica può essere eseguita su organi e tessuti di tutte le strutture corporee, questa disciplina è caratterizzata da un elevato grado di multidisciplinarietà. Ciò significa che non solo il chirurgo plastico collabora con molti specialisti di altri settori chirurgici (senologia, traumatologia, ortopedia, chirurgia generale e vascolare, ecc.), ma ci sono anche molte sottospecializzazioni, tra cui la chirurgia del seno, la chirurgia della mano, la chirurgia degli arti inferiori, la chirurgia delle ustioni, la chirurgia ricostruttiva e la chirurgia estetica.

Tra gli interventi di chirurgia plastica più comuni ci sono quelli eseguiti per rimediare a patologie legate all'età, alla resezione di tumori, alla rimozione di cicatrici e alla correzione di deformità.

Le tecniche più comuni utilizzate sono

  • innesti: porzioni di tessuto vengono prelevate da una determinata parte del corpo del paziente. Questa è chiamata "area donatrice" (ad esempio, l'addome). Una volta rimossi, questi tessuti vengono poi impiantati in un'altra parte del corpo, chiamata "area ricevente" (ad esempio, la coscia);
  • Lembi: porzioni di tessuto che mantengono un collegamento con l'area del donatore e vengono trasferite all'area del ricevente, che deve quindi essere adiacente ad essa;
  • Impianti: in genere vengono utilizzati per riempire o correggere malformazioni congenite (presenti fin dalla nascita, come la labiopalatoschisi, le malformazioni del seno o dei genitali) o acquisite (in seguito a incidenti, traumi, malattie, ustioni gravi, interventi chirurgici precedenti). Le protesi mammarie sono senza dubbio le protesi più conosciute. Tuttavia, esistono protesi che utilizzano materiali simili per i polpacci, i glutei e gli zigomi. Esistono anche protesi esterne per sostituire parte di un organo. Questo è il caso del naso e delle orecchie, per esempio.

Chirurgia ricostruttiva

Tra le sottospecializzazioni più importanti della chirurgia plastica sopra menzionate, la chirurgia ricostruttiva è il tipo di intervento che mira a recuperare le funzioni dell'area del corpo operata. La ricostruzione del seno è un esempio classico di chirurgia ricostruttiva. Si tratta di una procedura che negli ultimi anni è diventata parte integrante del trattamento del cancro al seno. Anche quando la mastectomia totale è inevitabile, è possibile trovare una soluzione che permetta alla donna di non vivere questa esperienza come una mutilazione, ripristinando il volume e la forma del seno attraverso l'atto chirurgico della ricostruzione.

Video

<p>Ricostruzione del seno | Dr Phillip Blondeel, Clinica Montchoisi</p>

Ricostruzione del seno | Dr Phillip Blondeel, Clinica Montchoisi

<p>

"Che aspetto avrà il mio seno dopo l'intervento?" | Dr Serge Lê-Huu, Clinica Montchoisi

<p>

"Un lifting per correggere il rilassamento cutaneo" | Dr Derder, Clinica Montchoisi

Contattate una clinica vicina a voi

Trovare un medico

I nostri specialisti hanno molti anni di esperienza. Garantiamo un chiarimento e una consulenza rapidi e professionalmente competenti, nonché un trattamento secondo le più moderne possibilità.